venerdì 8 novembre 2013

Post "fuoritema" del venerdì: 10 cose da fare per superare una rottura

Gli amori, si sa, possono finire. Si lo so, qui si parla di matrimoni e non è di grande auspicio dire una cosa del genere. Potrebbe risultare un po' impopolare. Anche se lo neghiamo, sappiamo tutti però che è la verità.  Speriamo sempre che non tocchi a noi, che il nostro amore sia diverso, che sia veramente per sempre, ma almeno una volta nella vita ci siamo passate tutte. Fine. Stop. Punto. E così dopo mesi o anni ci ritroviamo da sole, a fare i conti con il nostro cuore a pezzi.
Di consigli per la ripresa post-rotture ne sono piene le riviste femminili, le trasmissioni tv, community in rete e persino libri di auto-aiuto. Pazienza. Oggi vi sorbite pure il mio decalogo semi-serio delle 10 cose da fare per superare una rottura (un ringraziamento particolare va alla persona che mi ha dato l'idea per questo post, anche se forse avrebbe preferito non ispirarmelo proprio un post del genere!).

1. Chiudetevi in casa per una sera, un giorno, una settimana (una settimana è il limite massimo di più proprio non ne vale la pena, nemmeno nel remotissimo caso si trattasse di Brad Pitt) e versate tutte le lacrime che avete davanti ai film romantici che avevate trascurato per vedere tutta la serie completa di Fast and Furious (anche se bisogna ammetterlo che Paul Walker aveva il suo perché).

2. Compensate la mancanza di coccole con una dose extra di zuccheri. Via libera a dolci, torte, muffin, nutella e a tutto quello che al solo nominarlo vi farà alzare il tasso di glicemia nel sangue.

3. Terminata la fase di abbandono alla disperazione più totale, altrimenti detta anche  nonpossoviveresenzadilui, ricominciate a vestirvi (e per vestirvi, non intendo dire "infilatevi una tuta"!) e andate dritte dal parrucchiere. Si perché la fase di accettazione della fine di una storia comincia proprio da qui: da un nuovo taglio di capelli. Luogo comune o no, la donna quando ha voglia o bisogno di cambiare qualcosa, passa sempre prima dal parrucchiere!

4. Uscite dal parrucchiere, dirette senza passare dal via, dedicatevi una sessione di shopping riparatore. Unica raccomandazione: fatevi accompagnare da un'amica fidata che saggiamente vi farà desistere alla volontà di acquistare un tubino leopardato destinato a non vedere mai la luce del sole.

5. Adesso è il momento di uscire e di fare sfoggio del vostro nuovo look. Scintillanti e favolose vi è concesso anche di alzare il gomito un po' più del dovuto. Unica raccomandazione: fatevi accompagnare da un'amica fidata che saggiamente eviterà che vi portiate a casa soggetti di cui potreste pentirvi la mattina dopo, una volta svaniti gli effetti dell'alcool.

6. Ricominciate dalla casa. Dopo l'operazione di remise en forme, c'è l'operazione di restyling di casa. Ridipingete le pareti, cambiate le tende, aggiungete un nuovo quadro, una foto, un vaso. Cestinate le sue foto, la collezione di fumetti e i dvd di Guerre Stellari. Basterà davvero poco per dare un nuovo volto a vecchi angoli di casa.

7. Ricominciate da voi. Coccolatevi con un pomeriggio alle terme o con un bel massaggio dall'estetista. Riempite la casa di candele profumate e godetevi la lettura di un buon libro. Regalatevi dei fiori. Fate colazione a letto. Interrompete le vecchie abitudini e createne di nuove. Concedetevi del tempo, per pensare, per sognare,  per non fare nulla.

8. Se vorrete sopravvivere alla quantità di calorie che state ingurgitando per tenere sotto controllo il vostro bisogno di dolcezza e per espellere almeno un centesimo delle tossine accumulate con le bevute serali, iscrivetevi in palestra. O cominciate a correre, che adesso fa tanto figo, almeno così pare. Ma non illudetevi di rimorchiare al parco sudate e paonazze con il cuore che sta per esplodere (questa volta letteralmente parlando).

9. Fate una vacanza. Basta anche solo un weekend, lontano da casa, dai ritmi quotidiani. Andate a visitare quella città che volevate vedere da tempo. Andate a trovare l'amica che abita a Londra, o Parigi o a Firenze. Andate dove volete, purché andiate.

10. E' il decimo punto, ma sarebbe potuto essere il primo. Affidatevi alle amiche. Saranno loro a consolarvi, a portarvi il gelato e il dvd di Notting Hill. Saranno loro ad ascoltare lamenti e pianti. Saranno loro a riportarvi a casa dopo una serata ad alto tasso alcolico e ad assistervi pazientemente fuori dai camerini di Zara. Saranno loro che per la vostra buona causa si sacrificheranno e si iscriveranno con voi in palestra, consapevoli che non arriverete al terzo mese di abbonamento.

E i vostri rimedi post-rottura quali sono?

4 commenti:

  1. Mi dispiace per la tua amica ma questo post potrebbe salvare la vita di molte persone!
    Buon week end
    Ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaha Ila grazie! Ma non stai esagerando un pochino? Qualcosa mi dice che sei di parte ;-)

      Elimina
  2. Ciao Laura, quanto è vero quello che dici..e purtroppo in questa situazione ci sono ancora immersa quindi beauty shopping, musica strappalacrime, sto sistemando casa, candele accese, libri romantici..mi mancava solo il parrucchiere che ho prenotato..bisogna proprio darci un taglio ;)
    Bebi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh no mi dispiace :( Non è facile uscire da queste situazioni ma prendersi un po' cura di sè, coccolarsi e dedicarsi del tempo è sicuramente un buon aiuto. Spero che il taglio di capelli aiuti davvero a darci un taglio ;-) baci

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...