mercoledì 24 aprile 2013

Wedding photographer: Fibre di Luce

E' mercoledì e sebbene io stia ancora gongolando per il premio Zankyou International Wedding Awards, il premio assegnato da Zankyou weddings ai 99 blog di nozze più originali del Mondo, bisogna tornare alla realtà, che oggi vuole dire Wedding photographer. La nostra rubrica dedicata ai fotografi di matrimonio prosegue con una nuova coppia divertente ed esuberante di fotografi: Alfredo e Luciana di Fibre di Luce.


Un saluto a voi lettrici e un ringraziamento enorme a Laura per aver inaugurato una rubrica che non possiamo che amare: è un onore poterne fare parte attivamente!

Inizio raccontandovi chi siamo: chi scrive sono io, Luciana, la metà femminile di Fibre di Luce (mentre la metà maschile, Alfredo, come spesso succede, sta zitto e annuisce - o al limite alza gli occhi al cielo!)
Coppia nella fotografia e nella vita (eh! galeotta fu la fotografia), differenti e complementari: ancora oggi, dopo tanti anni e tanti clic, è ancora la fotografia la passione che più ci unisce e divide. 
Insieme facciamo fotografia, guardiamo fotografia, discutiamo di fotografia, e non ci siamo ancora stancati di farlo: fondamentalmente siamo due drogati, ma per fortuna la nostra droga preferita è perfettamente legalizzata :)


Alfredo è fotogiornalista più o meno dalla proverbiale "notte dei tempi" e, malgrado questo, non è mai stato "vecchia scuola", più tecnico, più reportagistico, più padrone della situazione sempre e comunque. Io appassionata di fotografia da sempre, ma più indisciplinata, più sperimentale, più geek. Sono stata io a trascinarlo nel vortice della wedding photography mostrandogli un modo diverso, meno cheesy, meno "imbalsamato" di reinterpretare un'arte tutto sommato antica. Abbiamo finito per contaminarci a vicenda: le sue amorevoli "cazziate" hanno reso me più rigorosa e attenta mentre le mie esuberanti botte di matta hanno acceso in lui quella scintilla di amore folle che anni e anni di fotogiornalismo professionale tendono ad appiattire. Il risultato di questo autocontaminarci è, per noi, tendere alla fotografia "perfetta" (sottolineo per noi): una foto che sia tecnicamente impeccabile sotto tutti gli aspetti, ma emozionalmente forte, creativa e unica. Sento dire troppo spesso che l'importante è che una foto sappia emozionare. E' vero, ma non è solo questo. La foto deve prima di tutto essere una buona foto e il fotografo, prima che un artista, dev'essere un ottimo artigiano. POI, la buona foto deve anche pizzicare le corde emotive di chi la guarda, altrimenti è "solo" una buona foto, ma una foto fondamentalmente vuota. La foto unica e irripetibile è questo: il momento, la tecnica = l'emozione fissata per sempre su un sensore fotografico.

Per questo dico sempre che a noi piace fotografare prima con la testa, e poi con la pancia. Con la pancia, attenzione, e non con il cuore: credetemi se vi dico che il cuore è un organo largamente sopravvalutato, ma è dalla pancia che viene fuori la foto che... uau... e rimani un attimo lì senza parole, come se ti avessero dato un pugno (nella pancia, per l'appunto).


Fotografare matrimoni è quello che negli anni ci ha offerto e ci ha richiesto sempre nuovi stimoli: è un genere fotografico in evoluzione continua che lascia tanto, tantissimo spazio alla crescita tecnica, creativa e soprattutto umana. Alla fine dei conti, se ami fotografare e se ti piace stare in mezzo a gente sorridente che possibilmente si diverte, cosa puoi chiedere di più dalla vita? Un Lucano? A volte ce lo offrono anche! :)


Con questo, ne approfitto per ringraziare tutte le coppie, meravigliose e diverse, che nel corso degli anni ci hanno offerto non un Lucano (cioè, a volte sì) ma la possibilità di entrare in punta di piedi nelle pieghe più private delle loro vite e rubare i loro attimi più belli. Ogni vostra emozione è stata un'emozione un po' anche nostra :)

A Laura e a chiunque passi di qua, un saluto soleggiato da una non ancora troppo soleggiata Roma: a proposito, siamo a Roma, ma ci piace viaggiare (oltre che il Lucano). Ah, Alfredo ci tiene a sottolineare che lui preferisce lo Jägermeister :)

1 commento:

  1. Bellissime foto Laura, complimenti per il tuo bellissimo blog......

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...